Sinistra Ecologia Libertà ricorda Beppe Marenda

12 years ago by in Articoli, Città di Casale Monferrato, SEL: c'è un'Italia migliore

Ci uniamo al ricordo fatto da Vittorio Giordano a nome di Sinistra Casalese per Giuseppe Marenda, perchè capita di rado che una vita coincida quasi per intero con l’attività politica, con i travagli e le evoluzione della Sinistra italiana e casalese.

Con Giuseppe Marenda la Sinistra di Casale e la città tutta perde un attore attento e acuto del vivere civile, fino dal suo primo impegno del 1944, quando la Resistenza definiva il campo democratico di questo nostro Paese.

Alla famiglia va la nostra più stretta vicinanza.

Noi ricordiamo un testimone dell’impegno politico vissuto come passione e difesa di integrità, capace di confrontarsi sempre con le evoluzioni politiche, disponibile a mettersi in gioco in prima persona, quale dirigente di partito, consigliere comunale sino alla candidatura al Senato.

Dal P.C.I. a Rifondazione, passando per il Manifesto e il Pdup, sino al progetto Sinistra Casalese, la sua capacità di analisi la coerenza e la fermezza dei principi sono ciò che hanno contraddistinto una linea di comportamento tutt’altro che tortuosa, ma sempre orgogliosamente nel campo della Sinistra, dalla parte dei lavoratori e nella difesa dei diritti.

Un percorso politico che ha condiviso in gran parte con Salvatore Sanzone, che ci ha lasciato solo pochi anni fa, con il quale, anche quando si sono trovati a militare in formazioni politiche diverse, mai è venuta meno la condivisione umana e il confronto aperto.

Beppe Marenda non si è sottratto sino all’ultimo al suo ruolo di guida e indirizzo, fornendo ampie prospettive di discussione e crescita a tutta la Sinistra. Il suo entusiasmo, la sua capacità di declinare un nuovo vocabolario della Sinistra non si è arresa certamente di fronte alla difficoltà di travalicare il passato.

La sua coerenza, la sua moralità e la sua libertà di pensiero, rimarranno faro per la vita politica di questa città.

Grazie Beppe.

Per Sinistra Ecologia e Libertà,

Roberto Quirino e  Fabio Lavagno


Leave a Comment


Protected by WP Anti Spam