Siltal il verbale dell’incontro al Ministero del 26 gennaio

13 years ago by in Articoli Tagged: , , ,

Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per la Competitività -Direzione Generale per la Politica Industriale
Struttura Crisi di Impresa -Unità Gestione Vertenze
Documento Verbale di Riunione
Azienda Siltal SpA
Settore Elettrodomestici
Numero dipendenti 900
Data 26/01/2009

In data 26 gennaio 2009 si è tenuta presso il Ministero dello Sviluppo Economico una riunione per verificare la situazione della Siltal SpA.
Alla riunione presieduta dal Dr. Castano hanno partecipato la Dr.ssa Vittori e il Dr. Di Leo per il Mise, la Dr.ssa Fusetti per la Regione Veneto, il Dr. Romano per la Regione Piemonte, l’Ing. Novarese e la Dr.ssa Borelli per Siltal SpA, il Dr. Rizzi, il Dr. Morzenti e il Dr. Montaldo per la procedura, le OO. SS. di categoria nazionali e territoriali FIOM CGIL, FIM CISL, UILM UIL e UGL.
Il Dr. Castano ha introdotto la riunione ricordando come nel precedente incontro presso il Ministero la proprietà aveva comunicato che a gennaio probabilmente sarebbero stati in parte risolti i problemi legati alla liquidità dell’azienda e sarebbe stato possibile implementare il nuovo piano industriale.
Ha quindi chiesto all’Ing. Novarese di illustrare la condizione attuale della Siltal SpA.
L’Ing. Novarese ha sottolineato che dalla riunione del 4 dicembre ad oggi si sono verificati una serie di ritardi rispetto all’arrivo delle risorse finanziarie e che le poche risorse di cui l’azienda è entrata i possesso sono state utilizzate per far fronte al pagamento di alcune mensilità arretrate. Il 7
gennaio è stata pagata la tredicesima mensilità, mentre oggi viene messa in pagamento la mensilità di dicembre. Restano ancora da corrispondere le mensilità di ottobre e novembre. L’Ing. Novarese ha inoltre, dichiarato che entro la fine della prossima settimana l’INPS di Alessandria dovrebbe
provvedere al pagamento della CIGS. Per quanto riguarda l’aspetto produttivo l’Ing. Novarese ha dichiarato che al momento soltanto lo stabilimento di Ticineto è in attività e soltanto per la linea di conservatori per gelati al fine di evadere ordini acquisiti e non incorrere nel pagamento delle penali.
Sono anche presenti in portafoglio ordinativi per lo stabilimento di Pignataro.
L’Azienda ha, inoltre, dichiarato che sono in corso trattative al fine di ottenere risorse finanziarie.
Riguardo alla possibilità di cedere gli immobili e poi affittarli per proseguire la produzione, l’Ing. Novarese ha sottolineato come la trattativa sia al momento difficile poiché gli eventuali acquirenti sarebbero interessati solo quando nei capannoni riprenderà la produzione. L’Ing. Novarese ha quindi dichiarato che anche la cessione da parte dell’azionista di Siltal del 48% di Trafomec al fine di ottenere la liquidità necessaria non ha ottenuto i risultati sperati perché il pagamento è stato dilazionato.
Il Dr. Rizzi ha dichiarato che la procedura ha contestato formalmente a Siltal e Gepafim l’inadempimento dell’obbligo della prosecuzione delle attività di impresa. Ha, quindi, sottolineato che la procedura prende atto che alcuni sforzi sono stati fatti ma ciò nonostante non si è garantita la ripresa dell’attività. È stato, inoltre, sottoscritto un aumento di capitale che non è stato, però, effettuato.
Le OO. SS. hanno sottolineato l’importanza che i dipendenti che in questa fase vengono richiamati al lavoro vengano pagati altrimenti verrebbero ad essere discriminati rispetto a coloro che percepiscono l’indennità di CIGS. Hanno, quindi, auspicato che prima del prossimo incontro l’azienda abbia acquisito la liquidità necessaria per la ripresa della produzione oltre che aver saldato gli stipendi arretrati ai lavoratori.
Concludendo il Dr. Castano ha sottolineato come la situazione della Siltal sia delicata, visto che pur in presenza di ordinativi, anche per la refrigerazione passiva, la mancanza di liquidità impedisce la ripresa della produzione. Ha, quindi, confermato la disponibilità del Ministero a convocare un nuovo tavolo non appena l’azienda risolverà i suoi problemi di liquidità per discutere del piano industriale.

scarica il documento  .pdf

Leave a Comment


Protected by WP Anti Spam