ONG: quali sono gli elementi che inducono il Ministro Alfano a dare ragione al procuratore Zuccaro ?

4 months ago by in Attività Parlamentare, Interpellanze Tagged: ,

Alla fine di marzo, il procuratore capo di Catania Carmelo Zuccaro annunciava l’apertura di una “indagine” sulle ONG che partecipano nel Canale di Sicilia, dichiarando di volere appurare da un lato se le modalità operative delle navi umanitarie finiscano con il favorire i trafficanti e dall’altro le fonti di finanziamento di alcune ONG.

Questo fatto ha indotto il vice presidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini, ad annunciare l’opportunità di attivare un accertamento sulle modalità con cui il procuratore capo di Catania sta gestendo l’indagine sulla presunta collusione tra alcune ONG e i trafficanti di esseri umani.

Inoltre, anche le dichiarazioni di alcuni esponenti politici di spicco hanno contribuito a gettare un’ombra sulla genuinità dell’operato delle ONG impegnate, nelle attività di S&R nel Golfo di Sicilia, rischiando di compromettere la capacità di risposta alla sfida umanitaria, senza contribuire in alcun modo alla sfida fondamentale del contrasto ai trafficanti di esseri umani.

Il Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano, ha dichiarato alla stampa di dare “cento per cento di ragione al procuratore Zuccaro perché ha posto una questione vera. Tutti coloro i quali devono sapere sanno che questo rischio c’è”.

Va ricordato che il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale fornisce contributi per lo svolgimento di attività di cooperazione promosse dalle ONG e cura l’elenco delle ONG  riconosciute idonee, ed è pertanto il Ministero che lavora più direttamente con le ONG italiane e internazionali.

Insieme ad altri colleghi del Partito Democratico, ho sottoscritto un’interpellanza che ha come prima firmataria l’On. Lia Quartapelle Procopio, per chiedere al Governo quali siano gli elementi che inducono il Ministro  Angelino Alfano a esporre il Governo italiano in merito a una vicenda che è oggetto di un’indagine giudiziaria in corso, mettendo in dubbio la genuinità e la legittimità delle operazioni di salvataggio in mare di migliaia di migranti effettuate da alcune organizzazioni non governative in stretta collaborazione con la Guardia costiera, la Marina italiana e Frontex.

Leave a Comment


Protected by WP Anti Spam