Eltek e Vendo: boccata d’ossigeno per alcuni mesi grazie a due commesse. Preoccupazione per Siltal

12 years ago by in Articoli, Città di Casale Monferrato, Economia, Lavoro - Welfare, Qua e là - consigli di lettura Tagged: , , , , , , ,

Cassa integrazione sospesa per l’intero reparto produttivo alla Eltek, per una commessa giunta in questi giorni e che consentirà di lavorare a pieno ritmo (tre turni compresi i sabati e le domeniche) fino alla fine dell’anno.

Tempi strettissimi, un vero e proprio tour de force, ma in tempi di crisi economica non ci si può far scappare nessuna occasione. Ieri se ne è parlato in una riunione svoltasi in Confindustria.

«Ovviamente accogliamo positivamente questa notizia con soddisfazione ma con tutta la cautela del caso», commenta Tonio Anselmo, FIM-Cisl

Nessuna previsione per il 2010 e un quadro generale che pare comunque ancora difficile, dunque, ma intanto si ricomincia a lavorare. Dei 330 lavoratori circa della Eltek – (componentistica per elettrodomestici e automobili) attualmente cassa integrazione la maggioranza riprenderà il lavoro da lunedì prossimo.

Situazione quasi analoga a quella della Sandenvendo Europe dove il contratto di solidarietà già pronto per essere firmato è stato messo nei giorni scorsi (per il momento) in un cassetto, grazie a una commessa che consentirà di lavorare fino alla fine di gennaio del prossimo anno.

Segnali positivi che fanno sperare in una ripresa meno fragile.

Qualche nuova anche per Siltal dove secondo indiscrezioni l’amministratore delegato Evasio Novarese sarebbe stato sollevato dal proprio incarico, avocato a sé dal patròn Gabrio Caraffini. L’11 novembre potrebbe esserci un incontro a Roma durante il quale le organizzazioni sindacali chiederanno, spiega Mirko Oliaro, FIOM-Cgil, garanzie a tutela della salvaguardia dei posti di lavoro, anche attraverso la vendita dell’azienda in lotti, il famoso «spezzatino» che si è cercato fin qui di evitare ma che appare come il male minore. Il timore è che la proprietà opti per la liquidazione degli immobili per recuperare liquidità rinunciando all’attività produttiva.

Diffusioni Grafiche

Per Diffusioni Grafiche, infine si svolgerà un incontro giovedì alle 14,30 in Provincia, su richiesta delle organizzazioni sindacali, per richiedere l’anticipo della cassa integrazione («i lavoratori sono totalmente privi di risorse e copertura ormai da luglio», evidenzia il sindacalista Antonio Torchia, Cgil).

fonte: ilmonferrato

Leave a Comment


Protected by WP Anti Spam