ILVA di Novi Ligure e Racconigi ci sia un intervento forte del Governo

9 years ago by in Ambiente, Comunicati Stampa, Lavoro - Welfare, SEL Coordinamento Regionale Tagged: , , ,

Non è possibile restare indifferenti di fronte all’incertezza per il futuro degli addetti che operano nei siti piemontesi dell’ILVA di Novi Ligure e Racconigi.

L’interruzione produttiva a Taranto mette infatti a rischio il destino di circa un migliaio di lavoratori e delle loro famiglie in territori già fortemente provati da una crescente disoccupazione. Sono tessuti industriali interi a essere messi in difficoltà, poichè le ripercussioni ricadono sull’indotto.

Il Piemonte conosce bene sulla propria pelle cosa vuol dire la tragedia di una produzione industriale incentrata sul profitto e che lascia dietro di sè vittime come accaduto nel caso dell’Eternit.  

E’ importante quindi che nasca proprio da questa consapevolezza una forte richiesta di impegno, capace di far nascere una nuova cultura che coniughi sviluppo, produzione e rispetto ambientale, attraverso una riconversione ecologica dell’industria e dell’economia.

Ci associamo a quanti hanno già chiesto un intervento forte del Governo, che in una situazione tanto drammatica non può sottrarsi alle proprie responsabilità sia sotto il profilo della politica industriale che sotto il profilo ambientale e sanitario.

Leave a Comment


Protected by WP Anti Spam