Lettera al Ministro Profumo in gita scolastica

9 years ago by in Articoli, Casale M. -Consiglio Comunale, Città di Casale Monferrato, Comunicati Stampa, Scuola - Istruzione, SEL Coordinamento Regionale Tagged: , , , ,

Caro Ministro Profumo,

lei si recherà nella mia città, Casale Monferrato, visiterà una scuola da poco costruita e ne inaugurerà un’altra. Lei vedrà una realtà locale che, a differenza dell’esecutivo di cui fa parte, ha investito grandi risorse nell’educazione e nella formazione. Sono stati investimenti, a cui i comuni stretti nei vincoli di bilancio e nelle politiche recessive, non potranno più fare e a cui il buon senso prima della tecnica economica dovrebbe porre rimedio.

Quelle che visiterà sono scuole pubbliche, lo preciso a scanso di equivoci, visto lo spiacevole imbarazzo che ha causato a chi crede in questa istituzione lo spot girato in una scuola privata a cura del suo Ministero qualche mese fa.

Forse però a lei stanno tanto più a cuore le scuole private su cui con pervicacia si batte perchè siano esentate dall’IMU. Avremmo voluto che questo Governo almeno sui temi dell’istruzione marcasse discontinuità con il precedente. Le cose sono andate, se possibile ancora peggio, e lei appare il perfetto successore di quell’opera distruttiva iniziata dalla Gelmini, perpetuando la classica ricetta dei tagli e della riduzione degli organici, non stabilizzando i precari e lanciando la speranza dal sapore di lotteria incarnata dal concorso.

Mai come in questi giorni siamo convinti che invece ci sarebbe voluto un netto cambio di passo, e indicatori sulla valutazione del rendimento scolastico lo confermano. I danni causati dalla “riforma” Gelmini ci parlano di una scuola in cui i bambini delle quarte elementari italiane passano dal sesto posto del 2006 al sedicesimo del 2011 in capacità di lettura, dal sedicesimo al ventiquattresimo in matematica, dal quarto all’undicesimo per quanto riguarda le scienze.

I dati rispetto alla dispersione scolastica non sono molto più incoraggianti.

Ma non era uno degli obiettivi di UE2020 l’aumento delle capacità di lettura dei sedicenni scolarizzati e la diminuzione della dispersione scolastica? Purtroppo l’Unione Europea e le sue indicazioni vengono invocate solo quando fungono da alibi a politiche neoliberiste dagli esiti fallimentari, e sulla scuola partendo dalla Moratti, passando alla Gelmini per approdare a lei sono state appunto applicate politiche ideologicamente liberiste sotto il primato dell’economia.

Non so quali parole accompagneranno la sua visita, Signor Ministro, ma mi rammarico che non si sia svolta qualche giorno fa quando avrebbe potuto ascoltare le voci e vedere i volti di studenti delle scuole superiori di questa stessa città in sciopero, per protestare contro il freddo che devono subire perchè Enti Locali come le province non possono fare fronte alle loro funzioni, a seguito delle vostre politiche. Sono però convinto che quei volti e quelle voci saprebbero raccontare molto meglio di chiunque altro quale sia la scuola di cui il nostro Paese avrebbe bisogno.

0 Responses to “Lettera al Ministro Profumo in gita scolastica”


STEFANO
17 dicembre 2012 Rispondi

OTTIMA LETTERA DI FABIO LAVAGNO,SONO ORGOGLIOSO DI CONOSCERLO E LO STIMO DA PARECCHI ANNI.I NOSTRI RAGAZZI,PRIMA DI TUTTO HANNO UN CUORE E UNA VITA,POI SONO STUDENTI.LO STUDENTE E’ UNA PERSONA CHE DEVE AVERE DOVERI E DIRITTI!IL PRIMO E’ QUELLO DI MANIFESTARE!EPISODI SPIACEVOLI SONO SUCCESSI L’ALTRA SETTIMANA,OVVERO IL MANCATO RISPETTO UMANO DELLO STUDENTE E DELLA PERSONA.NON SONO MANIPOLABILI!MI RIVOLGO A TUTTE LE PERSONE MATURE CON CARICHE PUBBLICHE CHE CREDONO DI AVERE A CHE FARE CON MINORI NON PENSANTI.I GIOVANI DEL 2012,SONO MOLTO PIU’ MATURI E SVEGLI DI QUANTO VOI PENSIATE.SOFFRONO QUESTO CLIMA DI CRISI E DI SPENDING REVIEW!ALMENO L’UMANITA’(VISTO CHE NON SI PAGA),LASCIATEGLIELA.SENZA MANIPOLARLI CON INTERVENTI SCHIACIANTI,CHE LEDONO I LORO DIRITTI.NON SPAVENTATELI!LORO SANNO AGIRE IN PIENA AUTONOMIA.SONO SICURO CHE TRA 10 ANNI DIVENTERANNO DEI BUONI PADRI E MADRI E RIUSCIRANNO A CREARE UNA SOCIETA’ MIGLIORE.W L’ITALIA.GRAZIE FABIO LAVAGNO.

Leave a Reply to selcasale


Click here to cancel reply.

Protected by WP Anti Spam