Per il “freddo” casalese risorse all’interno del PTI e del bando sui distretti industriali

13 years ago by in Articoli Tagged: , , , ,

Approvata il 17 novembre dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Programmazione strategica, Sergio Conti, la graduatoria dei 30 programmi operativi pervenuti in risposta al bando sui Programmi territoriali integrati 2006-2007.

La Regione ha deciso di finanziare tutti i PTI, destinando inizialmente 142 milioni del programma attuativo del Fondo per le aree sottoutilizzate (Fas), previa conferma della disponibilità da parte del Governo, assegnando 6 milioni a ciascuno dei programmi con punteggio superiore a 65 punti, 5 milioni a quelli tra 60 e 65 punti, 3,7 milioni a quelli inferiori a 60 punti.

Il PTI dell’area casalese che ha il freddo al centro della propria progettualità ha ottentuto un lusinghiero punteggio che permetterà di inserirsi nella fascia relativa a 5 milioni di Euro. Gli interventi finanziabili saranno individuati con gli enti proponenti e con il coinvolgimento delle Province, verificandone il cofinanziamento locale. Il finanziamento, per gli interventi contenuti nei PTI che siano coerenti con tali strumenti, avverrà tramite l’utilizzo dei fondi strutturali (Fesr – Fondo europeo di sviluppo regionale, Fse – Fondo sociale europeo, Feasr – Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, PO – Programma operativo di cooperazione territoriale).

La Giunta della Regione Piemonte ha inoltre approvato:- uno stanziamento di 8 milioni per rifinanziare gli interventi nei distretti industriali del freddo di Casale Monferrato, dell’oreficeria di Valenza Po e del valvolame dell’Alto Novarese e del VCO.
Di questi provvedimenti e di come creare gli strumenti necessari per accedere ai finanziamenti ha discusso il tavolo del protocollo del freddo, presieduto dall’Assessore al Lavoro di Casale Monferrato mercoledì 19 novembre. Il tavolo rimanda ad un tavolo tecnico ristretto che riaggiorni i progetti e possano essere confrontati con le parti sociali. Tali azioni andranno di pari passo con la pubblicazione del bando e dei criteri di finanziabilità  relativi al settore. 

Leave a Comment


Protected by WP Anti Spam