Approvato il decreto milleproroghe

7 years ago by in Atti Approvati, Attività Parlamentare Tagged: , ,

La Camera dei Deputati ha approvato, con 280 voti favorevoli e 96 contrari, il dl Milleproroghe. Nel testo figurano diverse disposizioni di proroga, alcune di queste presenti sin da subito nel testo pubblicato in Gazzetta, altre, invece, aggiunte nel corso dell’esame in commissione.

Partite Iva. Confermata la proroga del vecchio regime dei minimi anche per il 2015, anche se i soggetti che prefeiranno avvalersi del sistema con imposta al 5% dovranno fare molta attenzione.

Blocco sfratti. Sì al rinvio di quattro mesi per l’esecutività degli sfratti. Ci sarà più tempo per trovare delle soluzioni alle famiglie a rischio.

Equitalia. Entro luglio, per i debiti il cui tempo di saldo è scaduto lo scorso 31 dicembre, viene concesso di concordare con il fisco un percorso di rientro dall’insolvenza e chiudere, così, le cartelle inevase.

Giudici di pace. Possibile, per i Comuni di piccole dimensioni, richiedere il ripristino dell’ufficio del giudice di pace fino al prossimo luglio.

Appalti. Le centrali uniche di committenza slittano al prossimo primo settembre. In materia di split payment, invece, viene prorogato fino a tutto il 2016 l’anticipo della quota appalti alle imprese.

Imu e Tari. da una parte, viene rinviata l’Imu secondaria che consentirà agli enti di riscuotere imposte di occupazione del suolo pubblico senza correre il rischio di contenziosi e dall’altra vengono considerate valide esclusivamente le deliber ein materia di Tari emanate entro lo scorso 30 novembre 2014.

Il testo, ora passa al Senato.

Testo Decreto legge

Leave a Comment


Protected by WP Anti Spam