Relazione Commissione Moro, approvato un documento di forte mediazione

6 years ago by in Attività Parlamentare Tagged: , , ,

Con una votazione unanime è stata approvata la relazione intermedia che la Commissione bicamerale d’inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro trasmette ai due rami del Parlamento. Si tratta di un documento di forte mediazione tra le varie sensibilità presente tra i vari componenti attivi della Commissione.

Pur nella sua natura intermedia, il documento, che lascia molti punti aperti dal momento che l’attività d’indagine non è conclusa, rappresenta alcuni punti fermi in particolare derivanti dalle tecnologie oggi a disposizione e che hanno supportato il lavoro svolto.

Se da un lato è trascurabile che non siano state rinvenute tracce di DNA riconducibile a Moro nel sito di via Gradoli, smentendo voci ed ipotesi che questo avesse potuto rappresentare un secondo luogo di detenzione, ben più rilevante è il lavoro svolto dalla polizia scientifica sulla dinamica di via Fani. In questo senso l’indagine ha permesso di escludere che colpi siano stati sparati dal lato destro, ha ridimensionato ed annullato l’ipotesi del “super-killer” ed ha chiarito che se una moto vi sia stata a via Fani questa non ha avuto alcuna funzione attiva. Rispetto alla questione della moto poi sono state molto ridimensionate le varie versioni del primo e principale testimone, l’ingegner Marini, che aveva dato adito alla presenza attiva della moto che sparandogli addosso avrebbe danneggiato il parabrezza del suo motorino. Il parabrezza dalle foto assunte dalla Commissione risulta privo di colpi, dimostrando, come hanno fatto altri recenti studi pubblicati sul tema, una certa fallacità della ricostruzione fatta da questo a lungo ritenuto un super testimone.

La lettura della relazione può risultare certamente utile, ma ancor più lo sarà il lavoro futuro della Commissione se saprà attenersi a criteri di obiettività scientifica come nei pochi casi sopra citati, solo così svolgerà un utile lavoro di ricerca della verità, elemento imprescindibile per chiudere anche dal punto di vista politico un periodo storico tanto drammatico per il nostro Paese.

Leave a Comment


Protected by WP Anti Spam