Bando per le Performing Arts – edizione 2017

1 month ago by in Bandi Tagged: , ,

La Compagnia di San Paolo ripropone per il 2017 il Bando per le Performing Arts, per la presentazione delle domande di contributo a sostegno di manifestazioni di spettacolo dal vivo realizzate in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

L’obiettivo del bando è contribuire alla maturazione e al rafforzamento del sistema dello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Si rivolge espressamente e unicamente a soggetti non profit che operano stabilmente nel campo dello spettacolo dal vivo, con professionalità e risultati comprovati nel tempo, e ad enti pubblici che possano dimostrare di avere qualificate e durature politiche culturali.

Condizione imprescindibile di selezione positiva è l’adeguata qualità e la coerenza del progetto artistico proposto. Il Bando vuole infatti premiare la capacità di contribuire alla valorizzazione, al rinnovamento e alla conoscenza dei linguaggi scenici e alla qualificazione del proprio territorio e del sistema culturale di appartenenza, con un duplice obiettivo: consolidare reti qualificanti e azioni sinergiche tra gli operatori (soprattutto là dove il comparto ha già una radicata presenza e competenze mature) e spingere ad agire diffusamente sul territorio, per essere anche strumento di educazione, stimolo intellettivo e di crescita umana.

I progetti da presentare dovranno avere una programmazione strutturata di almeno tre spettacoli diversi tra loro, iniziare nel 2017 e concludersi entro il 30 giugno 2018.

Scadenza bando: 17 febbraio 2017.

Entità contributo:

Contributo massimo erogabile per progetto: € 100.000, eventuali oneri fiscali inclusi.

I progetti dovranno prevedere un cofinanziamento obbligatorio pari ad almeno il 25% dei costi complessivi del progetto, sia preventivati, sia effettivamente sostenuti. Tale cofinanziamento potrà essere costituito da tutte le risorse messe a disposizione dall’ente direttamente o acquisite da altri, sia in denaro sia in servizi e prestazioni professionali, ma specificatamente indirizzate alla realizzazione del progetto.

Per quanto concerne gli enti pubblici, il tempo lavoro del personale dipendente non potrà rappresentare una fonte di cofinanziamento. Per quanto concerne il lavoro volontario, gli eventuali rimborsi spese devono essere calcolati come costi, mentre una quantificazione monetaria del valore del lavoro volontario non è ammessa come voce di cofinanziamento.

È possibile inserire nel budget dell’iniziativa costi di gestione dell’ente in percentuale minima e coerentemente con il peso del progetto sull’attività complessiva dell’ente stesso. Nella valutazione dei progetti si terrà conto della congruenza con l’iniziativa della quota parte inserita.

Al link sottostante informazioni e documenti

http://www.compagniadisanpaolo.it/ita/Bandi-e-scadenze/Bando-per-le-Performing-Arts-edizione-2017

Leave a Comment


Protected by WP Anti Spam